Diagnosi disturbi dell'apprendimento in età adulta



Pubblicata il 10/01/2019

Diagnosi disturbi dell'apprendimento in età adulta

I Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSAp) negli adulti
La dislessia e gli altri disturbi specifici di apprendimento – scrittura (disgrafia e disortografia) e calcolo (discalculia), rappresentano un problema sociale di grande impatto. Specialmente nella realtà italiana, molti casi rimangono misconosciuti in virtù di una legge di tutela (L.170/2010) entrata in vigore solo da pochi anni e non sono rari i casi di adulti, che vorrebbero o hanno necessità di intraprendere un percorso di valutazione specifica. 
La legge attuale prevede una tutela del percorso scolastico sino alla laurea, ma superato il 18° anno cessa la competenza delle strutture di neuropsichiatria infantile e l'offerta di servizi diagnostici specifici per gli adulti è esigua. 

Sono un adulto e vorrei:
- Sapere se ho un DSAp mai certificato in età scolare.

Ho una Certificazione ma è scaduta e vorrei:
- Sostenere il test d'ingresso all'Università;
- Accedere al servizio di tutoraggio universitario per i DSAp;
- conseguire la patente;
- Fare un concorso pubblico;
- Sostenere prove selettive per aziende private

La Diagnosi in Età adulta
Date le normative che tutelano il diritto allo studio delle persone con DSAp fino alla laurea, la disponibilità di diagnosi metodologicamente corrette è un'esigenza imprescindibile. Gli strumenti diagnostici utilizzabili in età adulta richiedono una trattazione specifica per le modalità di interpretazione dei risultati e per la complessità degli aspetti normativi, di cui tenere conto nella stesura dei referti. 

Presso gli Ambulatori della Fondazione San Sebastiano è possibile effettuare il percorso di valutazione dei DSAp in età adulta contando su un'equipe specializzata e specialistica, guidata da uno dei massimi esperti in Italia, il prof. Enrico Ghidoni.

Dr. Enrico Ghidoni
Fondazione Italiana Dislessia; Centro di Neuroscienze Anemos, Reggio Emilia
Specialista in Neurologia. Socio della Società Italiana di Neuropsicologia. Docente di Neuroscienze presso Università di Modena e Reggio Emilia. Già dirigente (fino al 2016) della Struttura di Neuropsicologia Clinica, Disturbi Cognitivi e Dislessia dell'Adulto presso IRCCS-Arcispedale S.Maria Nuova di Reggio Emilia. Già responsabile clinico del Centro Disturbi Cognitivi di Reggio Emilia dal 2000 al 2016.
Ex presidente della Associazione Italiana Dislessia, attualmente membro del CdA di Fondazione Italiana Dislessia. E' stato Formatore per il Ministero dell'Istruzione nell'ambito del progetto nazionale Nuove Tecnologie e Disabilità – azione 7; e responsabile del progetto nazionale “A scuola di dislessia“. E' stato membro della Commissione Ministeriale per l'attuazione della Legge 170/2010.
Ha organizzato numerosi corsi e convegni nell'ambito della Neuropsicologia sul tema dei disturbi cognitivi (demenze, dislessia, disturbi di apprendimento).
E' autore, da solo o in collaborazione, di circa 50 lavori scientifici, riguardanti in particolare la neuropsicologia clinica, le demenze e la dislessia.


Tag : crea psicologia fondazione psicoterapia disturbi apprendimento neurologia enrico ghidoni associazione italiana dislessia