Progetto Sacravita




Sacravita

L’attività Sacravita è nata oltre 15 anni fa, completamente autofinanziata, che si prefigge di dare “un futuro e un tetto ai bambini ultimi del mondo”, avvalendosi, oltre ai numerosi Confratelli, anche della partecipazione della cittadinanza.

Con Sacravita la Misericordia di Firenze si è fatta carico di alleviare lo stato di sofferenza fisica e psicologica di numerosi bambini, con la speranza di donare loro un futuro migliore. In passato, grazie ad esso, sono stati organizzati soggiorni di risanamento psico-fisico per gruppi di bambini bielorussi a Villa Bifonica, si sono garantite cure mediche a bambini gravemente malati che non potevano essere curati nel paese natale, si sono finanziati interventi strutturali su edifici come l’Internat di Stankovo e di Cekhosvhcina (Bielorussia), al fine di renderli idonei ad accogliere i piccoli ospiti, ed è stato dotato di un generatore elettrico il Centro Medico Maria della Misericordia a Kinshasa in Congo che accoglie prevalentemente mamme e bambini bisognosi di assistenza sanitaria.

Negli ultimi anni le risorse si sono concentrate nell’aiuto a famiglie, in difficoltà economica, residenti a Firenze che non sono in grado di far fronte alle ingenti e costanti spese mediche per i figli affetti da importanti patologie fisiche e/o psichiche.

Dal montascale per la casa di un diciassettenne affetto, dall’età di 3 anni, da linfoma di Hodgkin, all’acquisto di un cane allerta per un bambino di sette anni affetto da diabete mellito di tipo 1, il grande cuore di Sacravita ha contribuito a dare una speranza per il futuro.

Fra le iniziative di raccolta fondi, Sacravita organizza il Premio Internazionale di Poesia, mercatini di beneficenza, cene a tema ed eventi culturali.

Il banco del mercatino Sacravita, interamente gestito dai volontari della Misericordia di Firenze, si arricchisce, di volta in volta, grazie alla generosità di persone che donano oggetti da mettere in vendita.

Anche un piccolo contributo è importante per consentire a questa iniziativa di continuare a raccogliere fondi per sostenere i progetti a favore di bambini e ragazzi meno fortunati.

Per chi volesse saperne di più, segnalare casi che rientrano nell’area operativa dell’attività e contribuire a sostenere le attività proposte: SBorselli@misericordia.firenze.it