Pet therapy nella Residenza Il Bobolino



Pubblicata il 10/06/2021

Pet therapy nella Residenza Il Bobolino

A partire da venerdì 11 giugno - e per 8 incontri – gli ospiti della Residenza per Anziani Il Bobolino saranno coinvolti in un progetto di pet therapy.

L’Associazione HumAnimal – Centro Studi IAA progetta e realizza interventi assistiti con gli animali contribuendo al miglioramento della qualità della vita dei soggetti coinvolti attraverso l’interazione uomo-cane. Queste attività regalano momenti di svago, di spensieratezza e di interazione che possono alleviare il senso di isolamento facendo sentire l’ospite partecipe, autonomo e coinvolto. 

Il Labrador Retrivier Sun e i Nova Scotia Duck Tolling Retriever Gaspar e Scout con i loro conduttori saranno parte di una equipe multidisciplinare - composta anche da un responsabile di attività e da una psicologa e psicoterapeuta - che avranno il compito di ridurre il senso di isolamento e stimolare l’interazione. Un intenso rapporto uomo-cane è infatti un forte stimolo psicologico, relazionale e cognitivo che coinvolge diversi settori della psiche umana come appunto il comportamento sociale e la sfera emotiva della persona. I professionisti avranno il compito di accogliere e restituire i vissuti sperimentati durante gli incontri perché non rimangano solo emozioni inespresse, ma vengano rielaborati ed entrino così a far parte del bagaglio esperienziale e del vissuto della persona.

Il progetto ha l’obiettivo di favorire percorsi di socializzazione, inclusione, autonomia e accoglienza attraverso la realizzazione di attività ludico-didattico-ricreative e culturali, di aggregazione e svago.

Tutti gli incontri sono pianificati per garantire il rispetto di tutte le normative previste in termini di sicurezza e prevenzione Covid-19.


Tag : terapia cani svago socializzazione