I festeggiamenti per San Sebastiano



Pubblicata il 12/01/2018

I festeggiamenti per San Sebastiano

Il 20 gennaio la Misericordia di Firenze celebra San Sebastiano martire, patrono del Sodalizio.
Per tale ricorrenza, dal 1581, l’Arciconfraternita dona agli ascritti e ai fiorentini i panellini benedetti. 
Da quel giorno sono passati più di 440 anni, ma inalterati nel tempo sono rimasti sia la tradizione sia l’affettuoso legame che unisce Firenze e la sua Misericordia. 
Ogni anno centinaia di fiorentini affollano, in una sorta di ininterrotto pellegrinaggio, la sede di piazza del Duomo per ricevere il panellino, simbolo di fede e di amore verso il prossimo. 
Nelle Sezioni si ripete la stessa scena a beneficio di tutti coloro che hanno difficoltà a  raggiungere il centro storico. Quest’anno è stato inoltre deciso di allestire dei presidi: la Sezione Nord sarà presente in piazza delle Cure, la Sezione Oltrarno in piazza dell’Isolotto, dove sarà effettuata la misurazione gratuita della pressione arteriosa, mentre la Sezione Campo di Marte e quella di Ponte di Mezzo allestiranno dei banchi davanti alle rispettive sedi in viale dei Mille davanti e via di Caciolle. Alle ore 18.00 la Sezione Nord allestirà altri due banchi nelle chiese di San Marco Vecchio in via Faentina e della Divina Provvidenza in via Dino Compagni. 
Per tutti coloro che fossero interessati le funzioni religiose, nel nostro Oratorio, seguiranno il seguente orario: ore 07.00  Santa Messa; ore 09.30 Santa Messa prelatizia con le autorità cittadine officiata da S.E cardinale Giuseppe Betori; ore 11,30 Santa Messa; ore 17.00 canto dei secondi Vespri, panegirico del Santo e Benedizione Eucaristica; ore 17,30 Santa Messa.
Nella giornata il Museo della Misericordia sarà eccezionalmente aperto dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30.
In occasione dei festeggiamenti i capi di guardia “Festaioli” – Maurizio Innocenti, Sac. Alessandro Lombardi e Mons. Michele Pes - offriranno in ricordo ai Confratelli e alle autorità cittadine la pubblicazione “La carità a motore”. 
Il libro, frutto di una accurata ricerca nell’archivio della Misericordia, racconta di come l’Arciconfraternita, nel 1911, si dotò della prima ambulanza per rispondere alle esigenze di una città sempre più grande.


Tag : san sebastiano libro panellini festaioli santo patrono