Protezione Civile




Protezione Civile

Fra le attività della Misericordia di Firenze esiste la Protezione Civile che nasce negli anni Novanta per iniziativa dell’allora Capo di Guardia Giovanni Cantini. Lo scopo del Gruppo è quello di intervenire nei casi di calamità naturale ma, soprattutto, di fare informazione e prevenzione nei confronti della cittadinanza, al fine di ridurre i rischi, attraverso un comportamento corretto e idoneo.

Il Gruppo conta circa 120 volontari, tutti Confratelli della Misericordia di Firenze, che hanno scelto – oltre al normale servizio in seno alla Confraternita – di partecipare alle attività di Protezione Civile. Per l’ammissione al Gruppo è obbligatoria la frequenza a un corso di formazione. Superato l’esame i volontari prendono parte alle esercitazioni che periodicamente vengono organizzate.
Il Gruppo di Protezione Civile ha sede in Via della Romagna Toscana, in una struttura moderna e funzionale al contenimento dei macchinari e delle attrezzature in dotazione. Nella sede è possibile effettuare corsi di formazione grazie ad un’aula appositamente dedicata.

Le attività del Gruppo oltre che in Italia, si estrinsecano anche all’estero nell’ambito del Progetto Sacravita: in Moldavia, Bielorussia ed Albania, la Protezione Civile della Misericordia di Firenze opera con il fine principale di voler creare un sistema allargato, efficiente e funzionale di intervento sul territori in collaborazione con la cittadinanza e le Istituzioni, in quanto la sua attività, soprattutto quella che esce dai confini regionali e nazionali, prescinde dalla singola azione.


INDIRIZZO:
Via della Romagna Toscana, 18
50142 Firenze, Toscana

Nella Sede sono parcheggiati i mezzi specifici per i compiti del Gruppo:

  • 1 ambulanza 4x4 Land Rover.
  • 1 4x4 Land Rover logistico.
  • 1 furgone logistico.
  • 1 furgone Daily.
  • 1 roulotte attrezzata ad infermeria completamente autonoma (elettricità, acqua, riscaldamento, aria condizionata).
  • 1 carrello appendice con autopompe.
  • 1 carrello appendice con cucina da campo.
  • 3 autocarri di varia stazza di cui uno con gru.
  • Attrezzatura perl’allestimento di un campo di accoglienza autonomo con capienza per 70 persone.
  • 1 moto medica.
  • 1 moto cingolata.
  • 1 gommone carrellato.
  • 1 carrello distributore acqua.
  • 1 autocarro cisterna da 8.000 litri.
  • Pala e spargisale da applicare a Land Rover.
  • Gruppi elettrogeni, radiocomunicazioni e cucina.

GRUPPO CINOFILI

Unità cinofila Recentemente è stato costituito il Gruppo Cinofili, che consta di 12 volontari specializzati e di 6 cani addestrati – tutti certificati - per la ricerca sia in superficie che sotto le macerie.

Il Gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Firenze, regolarmente iscritto all’Albo Comunale, Provinciale e Regionale, è parte integrante del sistema istituzionale di Protezione Civile, aderendo ai vari raggruppamenti previsti e organizzati dalle strutture competenti.

Inoltre il Gruppo di Protezione Civile è iscritto all’Albo Nazionale del Volontariato presso il Dipartimento di Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri – a Roma.

Il Gruppo ha svolto - e continua a svolgere – attività di Protezione Civile a livello Nazionale e Internazionale. Ha partecipato come attività più recente al sisma dell’Abruzzo gestendo, per circa 2 mesi, un campo di accoglienza dove erano ricoverate circa 450 persone, prestando assistenza tecnica e alimentare. A questa esperienza hanno partecipato quasi tutti i componenti del Gruppo e ha portato, dopo la prima fase di operatività diretta, al risultato finale della creazione di una sezione distaccata della Protezione Civile della Misericordia di Firenze a L’Aquila, dove sono iscritti alcuni membri delle famiglie soccorse.


ATTIVITA' IN ALBANIA

Altra attività, svolta su indicazione del Dipartimento di Protezione Civile, è quella svolta in Albania nella zona di Scutari. Qui è stato creato sul modello italiano il primo gruppo Sacravita di volontari di Protezione Civile albanese. Il Gruppo è composto da 120 ragazzi, dislocati in 3 sedi: Tirana, Leche, Scutari. Questo Gruppo è stato riconosciuto dal Governo albanese e rappresenta la prima aggregazione di volontariato dopo la caduta del Regime in Albania. Attualmente, in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, il Gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Firenze e quello albanese stanno svolgendo un progetto di valutazione del rischio sismico e idrogeologico nelle zone del lago di Scutari. I risultati di questa indagine, dopo una mirata formazione dei funzionari e ai volontari di Protezione Civile albanesi, verranno portati a conoscenza della popolazione locale, in modo da informare, educare e prevenire, riducendo, così, l’incidenza del rischio di calamità naturale.


Il Gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Firenze collabora fattivamente con un altro Gruppo di Protezione Civile veneto: l’A.L.T.A (Associazione Lagunari Truppe Anfibie), partecipando ad esercitazioni comuni, compresa l’esperienza albanese.